I LAVORI CONNESSI

  • Sportelli adattati
  • Segnali sonori
  • Innalzamento della banchina perché sia alla stessa all’altezza del pavimento dei treni
  • Strisce segnaletiche di pericolo lungo la banchina e in cima alle scale fisse
  • Installazione di ascensori e porte automatiche
  • Creazione di passerelle e passaggi sotterranei

L’OBIETTIVO DEL PROGRAMMA

LO SCHEMA REGOLATORE DELL’ACCESSIBILITÀ DEI TRASPORTI PUBBLICI DELLA REGIONE ÎLE-DE-FRANCE (SDA) HA GARANTITO CHE ENTRO IL 2018 IL 95% DELLA RETE SARÀ ACCESSIBILE.

Lo scopo è adeguare alle norme sull’accessibilità 143 stazioni della rete ferroviaria dell’Île-de-France in meno di dieci anni ai sensi della legge dell’11 febbraio 2005 per le pari opportunità.

POSSIBILI LIMITAZIONI ESTERNE PER I PROGETTI DI STAZIONI

I lavori nelle stazioni devono rispettare importanti regole di sicurezza e di gestione:

  • L’interruzione o la modifica della circolazione dei treni e del servizio per i viaggiatori esige dei notevoli tempi di programmazione preliminare (la proposta delle tempistiche deve essere depositata almeno due anni prima) e prevede soprattutto interventi notturni per limitare l’impatto sulla circolazione ferroviaria (e quindi sui viaggiatori).
  • La modifica dei segnalamenti o degli impianti elettrici è necessaria e comporta tempi a volte molto lunghi a causa delle tecnicità e della pericolosità degli impianti.

LA SFIDA DELL’ACQUISIZIONE DEI DATI

“Il mio ruolo è quello di pilotare e monitorare l’acquisizione dei dati di immissione che sono necessari alla gestione e all’attuazione di ogni operazione.

Quindi è indispensabile disporre dei dati:

  • della struttura banchina
  • della presenza di amianto
  • della diagnostica sonora
  • della diagnostica sull’illuminazione
  • dei rilievi topografici
  • dei sondaggi geotecnici

I dati di immissione sono i dati di base di ogni studio e più ipotesi si fanno, più si riducono i rischi nelle tappe successive.”.

Tamara
Consulente per la direzione dei lavori generale SDA

UN PRIMO PIANO SUL MONTAGGIO DELLA PASSERELLA NELLA STAZIONE DI DOMONT